TRATTAMENTI ESTETICI
PER IL VISO

IL GABBIANO ESTETICA

 

Ogni trattamento estetico dedicato al viso deve cominciare con un'accurata detersione della cute e con un peeling adatto. A seconda del tipo di trattamento estetico, vengono applicate diverse combinazioni di prodotti (lozioni, creme e complessi sinergici di oli essenziali), il cui assorbimento è facilitato da un massaggio specifico.

A chiudere il trattamento l'applicazione di una maschera. A differenza dei metodi tradizionali, il nostro obiettivo è il riequilibrio cutaneo immediato, ottenibile con l'utilizzo combinato di sostanze attive e manualità mirate.

IL GABBIANO ESTETICA

TEL: 0362 990388

PIAZZA RISORGIMENTO, 4 - CARATE BRIANZA

VISO

A chiudere il trattamento l'applicazione di una maschera. A differenza dei metodi tradizionali, il nostro obiettivo è il riequilibrio cutaneo immediato, ottenibile con l'utilizzo combinato di sostanze attive e manualità mirate.
A chiudere il trattamento l'applicazione di una maschera. A differenza dei metodi tradizionali, il nostro obiettivo è il riequilibrio cutaneo immediato, ottenibile con l'utilizzo combinato di sostanze attive e manualità mirate.

PELLE DISIDRATATA

Si possono osservare due tipi di disidratazione: superficiale e profonda. In entrambi i casi vi è un'effettiva diminuzione di acqua nella cute.
Nello specifico la disidratazione superficiale si riferisce allo strato corneo ed è causata da alterazioni a carico del film idroacidolipidico; la disidratazione profonda ha invece sede nel derma ed è dovuta all'alterata capacità di trattenere acqua delle strutture dermiche. Il tessuto si presenta assottigliato e svuotato in caso di disidratazione profonda.

PELLE SECCA

Si presenta per ridotta quantità di grassi nella cute. Le cause possono riguardare alterazioni della sebogenesi (che fornisce trigliceridi, acidi grassi ecc..) oppure dei processi di cheratinizzazione dell'epidermide (che forniscono colesterolo).
La cute secca è spesso accompagnata da problemi di disidratazione e si presenta ispessita e screpolata.

PELLE GRASSA

E' un inestetismo determinato dall'ipersecrezione delle ghiandole sebacee e dall'aumentato turnover epiteliale. La cute si presenta ispessita e lucida, possono essere presenti pori dilatati.
Le cause sono prevalentemente di origine ormonale e nervosa e i trattamenti estetici prevedono l'utilizzo di principi attivi con finalità seboregolatrici.

PELLE INTOSSINATA

La cute si presenta ispessita e di colorito spento in seguito all'accumulo di impurità nei suoi diversi strati. Queste impurità possono avere origine sia endogena che esogena e l'ispessimento che comportano causa alterazioni a livello degli scambi nutritivi tra microcircolo e tessuto.
In conseguenza a ciò si utilizzeranno principi attivi che aumentino l'ossigenazione (per coadiuvare le reazioni biochimiche di "pulizia") e il nutrimento (in modo da ristrutturare il tessuto in profondità).

PELLE CON COMEDONI E BRUFOLI

La cute presenta comedoni (punti neri) e brufoli. La causa è legata ad alterazioni del follicolo pilo sebaceo. Il comedone infatti si forma in seguito ad una modificata desquamazione delle pareti del follicolo (rivestito di epidermide e quindi soggetto a cheratinizzazione), la parte più alta si riempie di lamelle cornee impastate a secrezione sebacea e sostanze estranee.
Il trattamento in istituto prevede la rimozione, dove possibile, dei comedoni e l'utilizzo di prodotti cheratolitici, seboregolatori e con azione antisettica.

IPERMELANOSI (MACCHIE BRUNE)

Sono la manifestazione di processi degenerativi e infiltrativi a carico dei melanociti in cui l'elemento interessato è il pigmento. Si possono distinguere tre tipi di ipermelanosi: superficiali localizzate (si evidenziano con l'esposizione al sole), post-infiammatorie (per esempio su soggetti acneici), profonde (non variano di colore con l'esposizione solare).
Le cause generali sono diverse, mentre il fattore scatenante è sempre il sole. L'obiettivo dei trattamenti estetici è lo schiarimento della macchia bruna, ottenibile attraverso il riequilibrio della produzione di melanina e la ristrutturazione dei melanociti.

COUPEROSE

Viene definita anche eritrosi teleangectasica, colpisce prevalentemente il volto e si caratterizza appunto con la presenza di teleangectasie (capillari dilatati visibili in superficie). Essendo una problematica legata al microcircolo ematico, il tessuto può presentarsi assottigliato ed edematoso.
La causa scatenante è la luce, motivo per cui si consiglia sempre l'utilizzo quotidiano di schermi solari. Gli interventi in istituto sono mirati al ripristino delle pareti capillari e del tessuto nel suo insieme.

ACNE

Colpisce il follicolo pilo sebaceo e il tessuto perifollicolare, si manifesta con la comparsa di comedoni, papule, pustole, noduli e cisti che possono comparire singolarmente o variamente associate tra di loro.
Indipendentemente dalle cause generali che determinano l'acne, a livello cutaneo si osserva sempre: * ostruzione del canale pilo sebaceo * ipersecrezione delle ghiandole sebacee * modificazioni qualitative del sebo per intervento della flora microbica (infiammazione)

RILASSAMENTO CUTANEO

La cute è devitalizzata, scarsamente elastica e vuota al tatto. Le cause sono da attribuire a profonde alterazioni ad ogni livello del derma: sostanza fondamentale, fibre di collagene ed elastina, vasi sanguigni.
I trattamenti specifici prevedono l'utilizzo di principi attivi e manualità mirate che stimolano l'attività dei fibroblasti, la ristrutturazione del derma e la conseguente ripresa di tono.

RUGHE

In medicina la ruga viene definita come una disorganizzazione biochimica della trama di fibre elastiche e collageniche a livello del derma e della giunzione dermoepidermica.
Le cause principali sono: * alterazioni e modificazione biochimiche del connettivo che portano a ridurre la produzione e il rinnovamento di collagene ed elastina * esposizione ai raggi UV, i quali provocano alterazioni dirette su collagene ed elastina * riduzione dell'adipe sottocutaneo che fa da riempimento * alterazione del trofismo muscolare e alterazione della giunzione dermoepidermica * disidratazione dei tessuti e accumulo di scorie